C'è un agriturismo chiuso da tempo nel pavese, a Borgo Priolo, dove da anni si susseguivono storie di trascuratezza e mala gestione di cavalli. Nella primavera del 2019 la Forestale dava notizia di due dozzine di cavalli malnutriti, ospitati in un recinto pieno di escrementi, in condizioni igienico-sanitarie intollerabili. Un allevatore, proprietario della struttura con attività di noleggio cavalli aperta al pubblico, in provincia di Pavia, era stato allora sanzionato dai Carabinieri Forestali pertinenti territorialmente per la situazione di negligenza in cui deteneva gli equini.

I militari avevano svolto un controllo nella proprietà insieme ai funzionari dell'ATS di Pavia: dalla verifica era risultato che i cavalli erano tenuti in condizioni di vita difficili, il loro recinto in particolare era molto sporco, in quanto non veniva pulito da diversi giorni. Il proprietario era stato allora sanzionato in base alla normativa amministrativa in essere. Il Servizio veterinario dell'Ats si era occupato di ordinare migliori condizioni di vivibilità dei cavalli, ma senza che tale provvedimento risultasse risolutivo a lungo termine. Infatti, nel 2020 partivano altre segnalazioni, che sfociavano in un sequestro cautelativo che affidava i cavalli alla stessa persona indagata. Dopo qualche mese il magistrato scioglieva la riserva e gli equini tornavano nella piena disponibilità del proprietario.

Purtroppo, non sembrava essere cessata la mala gestione da cui, nell'autunno del 2021, sono pervenute nuove segnalazioni per le condizioni particolarmente critiche di alcuni dei cavalli. A ciò avevano fatto seguito nuovi sopralluoghi delle autorità preposte, che avevano portato a un nuovo provvedimento di sequestro con affido al sindaco.

Successivamente, dei 37 cavalli sequestrati, 6 furono affidati a Progetto Islander, e i rimanenti dati in custodia a privati tramite Horse Angels odv a inizio del 2022.

L'incolpato aveva fatto ricorso anche in Cassazione per la restituzione dei cavalli, che gli è stata negata.

Oggi è partito il processo al Tribunale di Pavia. Le 2 associazioni si sono costituite parte lesa.

L'incolpato si è detto innocente delle accuse a lui riferite e che lo dimostrerà.

Horse Angels ha affidato la difesa all'Avv. Annalisa Gasparre del Foro di Pavia. Oggi è arrivata la sentenza di primo grado: confisca degli equini e condanna all'allevatore negligente.

Galleria immagini (le immagini si riferiscono a inizio 2022, quando i cavalli da noi fotografati erano già stati affidati al Sindaco e Horse Angels è subentrata per gli affidi a terzi):